Questo sito utilizza cookie tecnici.
Proseguendo nella navigazione accetti l’utilizzo dei cookie.

Cookie

Biblòh diviene una "buona pratica" candidata a Futura Genova!


giovedì, 14 marzo 2019
logo_biblòh_3 (1).png

Biblòh, il "Sistema bibliotecario di istituto", in rete nazionale con altre 18 scuole italiane, è nato allo scopo di unire e coordinare risorse, materiali e attori per la promozione di nuovi spazi educativi in grado di stimolare il piacere della lettura, il pensiero critico e la partecipazione attiva degli studenti dei vari ordini scolastici. Il contesto di riferimento è quello di un istituto strutturato su cinque plessi, distanti territorialmente, suddivisi in tre gradi scolastici (dalla Scuola dell'infanzia alla secondaria di I°).
Questo comporta la necessità di dotare le 12 scuole di ambienti, strutture e risorse funzionali a rispondere alle sfide culturali e formative della nostra società, attraverso la partecipazione a bandi e concorsi per sopperire all'acquisto di strumentazioni, piattaforme e  arredi funzionali e flessibili. 

Il progetto vuole diffondere nei giovani il gusto e il piacere "della cultura" in chiave di cittadinanza attiva, al fine di far crescere individui responsabili, dotati di spirito critico, protagonisti nelle sfide della nostra società fluida e complessa, in grado di affrontare le 17 sfide globali che saranno quelle di Agenda 2030 (Sustainable Development Goals), che promuovono un modello educativo e culturale in grado di innestare quei cambiamenti che si sviluppano anche al di fuori del contesto scolastico.
Questi i principali elementi di innovazione:

Le principali azioni saranno:

Per quanto riguarda il sistema MLOL, risultano già attivi tutti i docenti dell'istituto. In questi giorni è stata avviata la fase di attivazione degli studenti, i primi a partire saranno quelli delle classi terze delle scuole secondarie che, successivamente, attraverso attività in peer tutoring, si affiancheranno ai compagni delle altre classi per avviarli all'utilizzo della piattaforma di prestito interbibliotecario.

Il primo ambiente innovativo della rete di Istituto è quello della scuola secondaria di Govone (vedi link ),  seguito dalla scuola dell'infanzia di Castagnito (vedi  link  in cui  è reperibile la documentazione fotografica).

Documentazione del progetto: presentazione dinamica link  

 

Accesso alSistema bibliotecario on line:   link          

Prof.ssa Laura Ragazzo