Plesso di Govone: artisti per un giorno


martedì, 02 maggio 2017
Terza-edizione-della-Giornata-dellarte-e-delle-Cre

Motivati da un caldo sole primaverile, a poco a poco, a partire dalle 8,30 e fino alle ore 17,30 del 20 aprile, quasi 150 alunni (fra le classi medie di Govone e i futuri iscritti delle quinte di Govone, Antignano, San Damiano, Isola d’Asti e Motta) hanno respirato un clima da college americano. Mescolati tra di loro e divisi in agguerrite tribù dai diversi colori, i ragazzi si sono alternati nelle varie aule, sperimentando percorsi laboratoriali curati dai docenti della scuola secondaria di primo grado.

Chi prima, chi dopo, tutti hanno affrontato argomenti e approcci didattici differenti dal solito, ma ciascuno all’insegna del gioco, dell’emozione e del piacere di stare insieme. Questo è lo spirito della giornata, che vuole essere un ponte di continuità tra la scuola che alcuni di loro si lasceranno alle spalle e quella in cui presto impareranno ad ambientarsi. E allora porte aperte e un sano spirito girovago hanno spinto i ragazzi a conoscere le proprietà delle erbe aromatiche, a misurarsi in giochi linguistici e in improvvisazioni musicali, a tirar fuori le proprie emozioni e racchiuderle nel verso di una poesia o colorarle su una maglietta. In tutto questo via-vai c’era naturalmente bisogno di un momento di pausa e meditazione e infatti… ci si è sdraiati a terra ad occhi chiusi, per qualche minuto, per poi scattare come molle e iniziare una movimentata gara di ballo in palestra.

In ultimo, si è messo da parte il gioco e - grazie alla spiegazione appassionata del veterinario Massimo Vacchetta - si è scoperto quanto può essere leggera una vita, 25 grammi appena come quella di un piccolo riccio, e che cosa si può fare per prendersene cura.

È vero, abbiamo condito il tutto con un po’ di competizione, giusto il necessario per affilare amichevolmente le armi e tirare fuori il meglio. Tuttavia, siamo sicuri che non sia stato il punteggio a muovere l’impegno dei tanti partecipanti quanto la curiosità di conoscere un amico in più. E questo è il risultato più bello.

Ps. Un sentito ringraziamento va, oltre a tutti gli organizzatori e accompagnatori, alla preside, prof.ssa Benzi, e a quei docenti che profondendo generosamente le energie (anche economiche) hanno supportato gentilmente l’evento, acquistando le piantine che sono poi state consegnate a tutti i partecipanti al termine della giornata.

Prof. Bosca Enrico

Link all’album Google che documenta le attività

Questo sito utilizza cookie tecnici.
Proseguendo nella navigazione accetti l’utilizzo dei cookie.

Cookie