CONCERTO MAGLIANO ALFIERI 3 MAGGIO 2022

Data:

martedì, 03 maggio 2022

Argomenti
Notizia
IMG20220503155155.jpg

Due arpe, un violoncello, poesie famose nate dalla penna di un grande di Spagna, Federico Garcia Lorca, martedì 3 maggio hanno accolto le studentesse e gli studenti delle secondarie di Priocca e Govone presso il salone polifunzionale Rietz di Magliano Alfieri.
L’occasione una lezione concerto dal titolo “Arpa, violoncello e poesia in Spagna”, che ha visto l’esibizione dei Maestri del “Magliano Alfieri Classic Festival”, Massimo Macrì e Patrizia Radici, e dei giovani e talentuosi artisti Eleonora Savio, Beatrice Orlandi, Leonardo Zaccarelli.
Introdotti dai saluti dei sindaci dei Comuni di Magliano Alfieri e di Castagnito, Giacomina Pellerino e Carlo Porro, da quelli della Dirigente scolastica dell’Istituto Comprensivo di Govone, prof.ssa Gabriella Benzi, che ha invitato il giovane pubblico a promuovere e ad apprezzare sempre la bellezza, i musicisti hanno dato prova del loro talento, interpretando con maestria brani di Carlos Salzedo, Manuel De Falla, Alphonse Hasselmans, Marcel Tournier, Debora Henson – Conant.
Alla giovane voce narrante di Eleonora Macrì sono stati affidati gli intermezzi. Attraverso la lettura di poesie tratte dalla raccolta, “Cancion Primaveral”, di Garcia Lorca, e le note, il folto e attento pubblico è stato preso per mano in un viaggio virtuale fra le terre di Spagna e l’America latina.
Organizzato grazie al sostegno dei produttori di Govone, dell’azienda “Mondo del vino” di Priocca, dei Comuni, l’evento, che gode anche del patrocinio dell’associazione “Jazz Mood Schools”, fa da apripista alla XXXIII Rassegna musicale nazionale “La musica unisce la scuola”, rivolta a tutte le scuole italiane e fortemente voluta dal Ministero dell’Istruzione e da Indire.
Nel ringraziare e salutare la giovane platea, presentando la nuova edizione del “Magliano Alfieri Classic Festival”, che si svolgerà nel prossimo mese di luglio, Massimo Macrì ha sottolineato come la musica sia un’arte profonda che unisce
anima e suono, doni per i giovani e il loro futuro.