Realizzazione "Aula 3.0 Spazio Oltre". PON Ambienti digitali

Il progetto  prevede la realizzazione di uno spazio utilizzabile da tutte le classi dell’istituto che consenta la sperimentazione di nuovi percorsi di didattica innovativa. Si inserisce all'interno di un percorso di revisione metodologico-didattica avviata da alcuni anni nel nostro istituto e confluita nell'adesione al Movimento di Avanguardie Educative (Indire, Istituto Nazionale di Documentazione Innovazione e Ricerca Educativa), con l’adozione di due “idee”: la Flipped Classroom e l’Integrazione CDD/Libri di testo. La sperimentazione dei percorsi di didattica innovativa si fonda sul ripensamento degli spazi, dei tempi e delle modalità di insegnamento-apprendimento, anche grazie all’introduzione delle tecnologie digitali nella pratica didattica quotidiana.
In questo contesto, si stanno sperimentando nuovi setting delle aule, più variabili e coerenti con la nuova impostazione metodologica, ma, parallelamente, è nata l’esigenza di creare uno “spazio-modello per l’apprendimento” che funga da “spazio-simbolo” e “spazio-stimolo” per l’intero istituto, luogo fisico che coniughi la più alta innovazione tecnologica per la didattica con la metodologia collaborativa e laboratoriale.
Infatti, l’istituto comprensivo è strutturato in tre ordini scolastici (Scuola dell’Infanzia, scuola Primaria e Scuola Secondaria di Primo Grado), dislocati su dodici plessi differenti e distanti territorialmente, questa configurazione non agevola il processo di rinnovamento, che, per quanto riguarda la scuola primaria, è ancora in una fase iniziale.
Per superare questa criticità, all'interno del “Progetto Avanguardie Educative” è stato strutturato un Piano d’Adozione delle Idee, la cui strategia complessiva mira al coinvolgimento progressivo dell’intero corpo docente; la nuova aula-laboratorio rientra all'interno di questa finalità.

Link al Progetto 

Questo sito utilizza cookie tecnici per erogare i propri servizi e analizzare il traffico.

Altri dettagli